Gengive sane

GENGIVE SANE / PARODONTOLOGIA

Investire nella prevenzione significa avere denti sani, risparmiare nelle cure e un sorriso perfetto.

PARODONTOLOGIA

La parodontologia si occupa di mantenere le gengive sane e di curare le strutture di sostegno del dente ad esse strettamente collegate ossia il parodonto o tessuto parodontale, costituito da osso alveolare, legamento parodontale, cemento e gengiva. Queste strutture hanno il compito di mantenere il dente solidale con il tessuto osseo. Oggetto della parodontologia è dunque la salute dei tessuti molli (gengiva e legamento parodontale) e dei tessuti duri (cemento radicolare e osso alveolare) che assicurano la stabilità del dente nell’arcata.

Il parodontologo è lo specialista che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia delle patologie che colpiscono i tessuti di supporto dei denti e degli impianti. Come l’odontoiatria conservativa e l’endodonzia, anche la parodontologia si propone di preservare la dentatura naturale o gli impianti, conservando o ripristinando lo stato di salute dei tessuti di supporto. Una buona odontoiatria, sia conservativa che protesica, non può prescindere dalla parodontologia, in quanto tale disciplina è fondamentale per il mantenimento delle gengive in buono stato di salute, e dunque per la conservazione della funzione masticatoria e fonatoria, oltre che dell’estetica.

Lo studio dentistico Abaco di Monza dedica particolare attenzione alla parodontologia, nell’ambito delle cure odontoiatriche prestate ai pazienti provenienti dalle province di Milano e Monza e Brianza. Attivo da più di 30 anni sotto la supervisione del Dott. Massimo Galli e della Dott.ssa Fulvia Runco, presso la sede di via Pellettier 4.

I campi di intervento della parodontologia

Scopo principale della parodontologia è la prevenzione delle malattie parodontali e periimplantari che, facilmente curabili nelle prime fasi, se trascurate possono facilmente degenerare nella più nota e temuta piorrea, malattia parodontale che porta al sanguinamento gengivale e alla progressiva perdita dei dentiDal punto di vista eziologico, la malattia parodontale può essere definita una malattia infettiva multifattoriale sitospecifica, in quanto causata da batteri (infettiva), potenziata e aggravata da una concomitanza di cause diverse (multifattoriale) e in grado di colpire in modo diverso ogni dente ed ogni sua zona (sitospecifica), tanto da rendere necessaria una accurata diagnosi dente per dente.

Strettamente legate allo stile di vita e a fattori di predisposizione genetica, le malattie parodontali e periimplantari sono sostenute da proliferazione batterica, ma il loro decorso e la loro gravità possono essere influenzati da numerosi fattori locali e sistemici. In altri termini, la malattia parodontale è una patologia infiammatoria cronica indotta dai batteri presenti nella placca, la cui velocità di progressione dipende sia dalla qualità e quantità di placca e tartaro (igiene scorretta e/o insufficiente), sia dalla presenza di fattori aggravanti e predisponenti, quali presenza di infezioni o malattie che debilitano l’organismo (diabete, immunodeficienze, leucemie, ecc.), predisposizione genetica o anatomica, abitudini viziate o stili di vita poco salutari (fumo, alimentazione scorretta, stress ecc.).

Studio Dentistico Abaco Monza - Icon

LA PARODONTOLOGIA SI OCCUPA DI

GENGIVITI

Malattie parodontali

La parodontologia si occupa di mantenere le gengive sane e di curare le strutture di sostegno del dente ad esse strettamente collegate ossia il parodonto o tessuto parodontale, costituito da osso alveolare, legamento parodontale, cemento e gengiva. Queste strutture hanno il compito di mantenere il dente solidale con il tessuto osseo. Oggetto della parodontologia è dunque la salute dei tessuti molli (gengiva e legamento parodontale) e dei tessuti duri (cemento radicolare e osso alveolare) che assicurano la stabilità del dente nell’arcata.

Il parodontologo è lo specialista che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia delle patologie che colpiscono i tessuti di supporto dei denti e degli impianti. Come l’odontoiatria conservativa e l’endodonzia, anche la parodontologia si propone di preservare la dentatura naturale o gli impianti, conservando o ripristinando lo stato di salute dei tessuti di supporto. Una buona odontoiatria, sia conservativa che protesica, non può prescindere dalla parodontologia, in quanto tale disciplina è fondamentale per il mantenimento delle gengive in buono stato di salute, e dunque per la conservazione della funzione masticatoria e fonatoria, oltre che dell’estetica.

Lo studio dentistico Abaco di Monza dedica particolare attenzione alla parodontologia, nell’ambito delle cure odontoiatriche prestate ai pazienti provenienti dalle province di Milano e Monza e Brianza. Attivo da più di 30 anni sotto la supervisione del Dott. Massimo Galli e della Dott.ssa Fulvia Runco, presso la sede di via Pellettier 4.

I campi di intervento della parodontologia

Scopo principale della parodontologia è la prevenzione delle malattie parodontali e periimplantari che, facilmente curabili nelle prime fasi, se trascurate possono facilmente degenerare nella più nota e temuta piorrea, malattia parodontale che porta al sanguinamento gengivale e alla progressiva perdita dei dentiDal punto di vista eziologico, la malattia parodontale può essere definita una malattia infettiva multifattoriale sitospecifica, in quanto causata da batteri (infettiva), potenziata e aggravata da una concomitanza di cause diverse (multifattoriale) e in grado di colpire in modo diverso ogni dente ed ogni sua zona (sitospecifica), tanto da rendere necessaria una accurata diagnosi dente per dente.

Strettamente legate allo stile di vita e a fattori di predisposizione genetica, le malattie parodontali e periimplantari sono sostenute da proliferazione batterica, ma il loro decorso e la loro gravità possono essere influenzati da numerosi fattori locali e sistemici. In altri termini, la malattia parodontale è una patologia infiammatoria cronica indotta dai batteri presenti nella placca, la cui velocità di progressione dipende sia dalla qualità e quantità di placca e tartaro (igiene scorretta e/o insufficiente), sia dalla presenza di fattori aggravanti e predisponenti, quali presenza di infezioni o malattie che debilitano l’organismo (diabete, immunodeficienze, leucemie, ecc.), predisposizione genetica o anatomica, abitudini viziate o stili di vita poco salutari (fumo, alimentazione scorretta, stress ecc.).

PARODONTITI

Definizione: Anche detta periodontite o parodontopatia e conosciuta nel linguaggio comune come piorrea, la parodontite è un’infezione dei tessuti parodontali dovuta ad accumulo di placca batterica e alla conseguente risposta infiammatoria dell’organismo. La malattia parodontale determina una perdita d’attacco dei denti rispetto all’alveolo, con conseguente formazione di tasche parodontali, mobilità dentale, sanguinamento gengivale, ascessi e suppurazioni, fino alla perdita di uno o più denti.

Cause: Tra le principali cause della parodontite o piorrea rientrano una scarsa e/o inadeguata igiene orale e, in alcuni casi, la predisposizione e i traumi masticatori, specie quelli conseguenti a malocclusioni dentarie, che possono determinare l’accumulo di placca batterica

Cura: la parodontite è reversibile se diagnosticata e curata nelle prime fasi, mentre intervenendo quando la progressione della malattia è più avanzata le possibilità di recupero diminuiscono drasticamente.

MALATTIE PERIIMPLANTARI

Mucositi

Definizione: infiammazioni reversibili a carico dei tessuti marginali periimplantari che non causano la perdita di supporto osseo.

Periimplantiti

Definizione: infiammazioni dei tessuti periimplantari che può causare una perdita progressiva di supporto osseo.

Spesso, dunque, la gengivite rappresenta la forma d’esordio della malattia parodontale: è fondamentale non trascurare i primi sintomi di gengivite, in quanto, se nello stadio iniziale rappresenta una condizione perfettamente curabile e reversibile, l’evoluzione e cronicizzazione in parodontite presenta conseguenze molto più difficilmente reversibili. Per il mantenimento di gengive sane, nelle prime fasi, è importante la prevenzione e la conoscenza delle corrette manovre di igiene orale.

POICHÉ È COSÌ IMPORTANTE INTERVENIRE NELLE PRIME FASI DELLA MALATTIA PARODONTALE PER INTERROMPERNE IL DECORSO, VEDIAMO INSIEME COME RICONOSCERE I PRIMI SEGNALI.

Uno dei primi sintomi dell’insorgere della malattia parodontale è il sanguinamento gengivale. Le gengive sane non sanguinano! Se si interviene in questa fase, recandosi immediatamente dal dentista, può essere sufficiente una seduta di igiene orale o tutt’al più un courettage gengivale (trattamento consistente in pulizia profonda effettuata a livello sottogengivale con strumenti manuali detti appunto courettes).

Se invece non si interviene immediatamente per interrompere il progredire della malattia, potrebbero cominciare a comparire le prime tasche gengivaliRivolgetevi al nostro studio per fare una valutazione del vostro parodonto, se ci sono delle tasche gengivali esse saranno tenute sotto controllo impedendo che superino determinati parametri. A tale scopo, i nostri specialisti potrebbero suggerire un semplice courettage periodico, o, in casi più gravi,  ricorrere alla chirurgia gengivale per riportare le tasche a livelli di profondità accettabili.

Una fase successiva al sanguinamento e alla comparsa di tasche gengivali nella malattia parodontale sono le recessioni gengivali.

Anch’esse oggetto delle cure parodontali, possono essere curate chirurgicamente mediante interventi a lembo o innesti gengivali.

Come si intuisce, gli interventi posti in essere variano in relazione alla gravità del problema: solo un bravo odontoiatra specializzato in parodontologia è in grado di valutare la gravità della situazione e stabilire in che modo intervenire per risolvere i problemi delle gengive e del parodonto.

Attivo da oltre trent’anni anni a Monza, lo studio dentistico Abaco è in grado di andare incontro con flessibilità alle esigenze dei pazienti.

 

Parodontologia: suggerimenti

  • Una corretta igiene dei denti è fondamentale per la salute del parodonto (gengiva marginale + legamento dentale + osso alveolare) e della bocca in generale. Non trascurate il parodonto in quanto rappresenta le fondamenta del vostro dente.
  • Non sottovalutate il sanguinamento gengivale: può essere dovuto ad una gengivite o può essere il primo segnale dell’insorgere della malattia parodontale cronica (piorrea). Le gengive sane non sanguinano.

FAQ

Oggetto della parodontologia è la salute dei tessuti di sostegno del dente (gengiva, legamento parodontale e osso alveolare che assicurano la stabilità del dente nell’arcata alveolare.

Non sottovalutate il sanguinamento gengivale: può essere dovuto ad una gengivite o può essere il primo segnale dell’insorgere della malattia parodontale cronica (piorrea). Consultate il nostro Studio Dentistico per un appuntamento e per valutare la situazione.

Una corretta igiene dentale domiciliare e periodiche sedute di igiene orale professionale.

Cure su misura per il tuo sorriso.
Contattaci

STUDIO DENTISTICO MONZA

COMPILA IL FORM A LATO PER PRENOTARE LA TUA VISITA O PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI